Cosa significa adottare a distanza un bambino?

Ti sei mai domandato che cosa significa adottare a distanza un bambino? L’adozione a distanza è un vero e proprio atto d’amore, perché aiuta a migliorare la vita quotidiana dei bambini dando loro la possibilità di crescere con dignità e con maggiore benessere, nell’ambiente circostante e, ove possibile, circondati dall’amore dei loro familiari.

L’adozione a distanza permette di soddisfare i bisogni di base di un bambino, come l’alimentazione e i medicinali, che nelle società occidentali sono dati quasi per scontati, ma che in molti Paesi meno sviluppati potrebbero essere preclusi a buona parte della popolazione. In questo modo con un piccolo gesto si può contribuire in modo efficace a ridurre la povertà e la fame nel mondo.

L’adozione a distanza, come ci ricorda Aleimar, uno dei punti di riferimento in questo meritevole settore, offre il privilegio di essere direttamente coinvolti nella vita di una persona che vive in un altro Continente e di influenzare positivamente la sua crescita e il suo sviluppo attraverso lo scambio di lettere, di foto e di esperienze.

 

Come funziona l’adozione a distanza

L’adozione a distanza attraverso un’associazione o un’organizzazione specializzata in tale settore permetterà pertanto di dare il proprio contributo a bambini che vivono in condizioni poco agevoli, in larghi territori dell’Asia e dell’Africa, dove i propri Paesi di riferimento non permettono di garantire l’adeguato sostentamento. Con coinvolgimento di volontari e di supporti locali, l’adozione a distanza è dunque il biglietto da visita preferenziale per poter consentire di trasferire dei valori aggiunti al beneficiario di queste donazioni, spesso di pochi euro al mese.

Insomma, un vero e proprio programma di sviluppo che mira a dare un futuro migliore al bambino, alla sua famiglia e alla sua comunità. Il contributo del donante andrà a favore dell’alimentazione, del medicinale e della scolarizzazione del bambino, in modo che possa essere meglio formato e sostenuto per contribuire ad una migliore qualità di vita per la sua famiglia e la sua comunità.

 

Il costo di un’adozione a distanza

Per quanto concerne i costi dell’adozione di un bambino, il valore di un simile impegno è di pochi euro al mese: uno sforzo sicuramente molto contenuto per una famiglia media italiana, ma che può fare un’importante differenza per chi riceve tale donazione (che, peraltro, potrà essere dedotto dalle tasse qui in Italia!). Ricordiamo inoltre che l’adozione non implica alcun obbligo giuridico o legale né da parte del/i genitore/i adottivo/i né da parte dell’adottante/i, né da parte dell’adottato.

Operativamente, per poter partecipare all’adozione di un bambino sarà sufficiente compilare e inviare un modulo sul sito web, fornendo tutte le informazioni necessarie: sin dalla prima donazione, chi effettua l’adozione a distanza riceverà i dati anagrafici e una breve biografia personale del bambino, oltre a una sua fotografia. In diverse occasioni durante l’anno, chi ha sottoscritto l’adozione a distanza sarà tenuto aggiornato sul bambino, sulla sua crescita e sui risultati raggiunti.

 

Un piccolo impegno mensile, a fronte di un grandissimo beneficio per chi riceverà i soldi della donazione!


Ti potrebbe interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Accetto