Sport amico dei bambini

Tutti i bambini dovrebbero praticare sport. Un’attività fisica regolare fa bene sia al fisico che alla mente e li aiuta a crescere in modo sano e sereno.

Oltre ad assicurare un adeguato sviluppo scheletrico e muscolare infatti favorisce la socializzazione: lo sport è il momento di condivisione per eccellenza, potenzia la capacità di socializzare insegnando i valori fondamentali quali la fratellanza, il dialogo, l’altruismo.

 

Ma qual’è lo sport più adatto al proprio figlio?

Nella scelta bisogna assolutamente considerare cosa appassiona il bimbo e le sue inclinazioni naturali. Si deve prima di tutto divertire e sentire proprio agio, solo appassionandosi a un’attività motoria piuttosto che un’altra manifesterà impegno, motivazione concreta e soddisfazione.

Lo sport sarà la sua prima palestra di vita: gli permetterà di imparare a comprendere il funzionamento del proprio corpo, i limiti e le sue potenzialità insegnando a mettersi alla prova e testare le nuove capacità acquisite.

L’attività sportiva più completa ed efficace in termini di benefici per la salute è da sempre il nuoto.

Basta pensare che, anche solo per mantenersi a galla, lavorano tutti i principali muscoli del corpo. 

Se praticato fin da piccoli il nuoto può aumentare:

la resistenza

lo sviluppo muscolare

la coordinazione motoria

la capacità respiratoria

la capacità di apprendimento

E permette di controllare il peso

 

Oltre ai benefici fisici l’attività sportiva in acqua aiuta a migliorare le capacità cognitive, la concentrazione e perfino l’autostima dei bambini.

Senza dimenticare che saper nuotare per un bambino è molto importante sia per il divertimento che offre che per una questione di sicurezza.

 

Qual’è l’età giusta per iniziare a nuotare?

Diversi studi hanno dimostrato che i benefici apportati dal nuoto si amplificano se quest’attività viene praticata in età neonatale. In particolare, se il bambino viene introdotto al nuoto nei primi mesi di vita (dai 3 ai 6 mesi) gli effetti positivi sono moltissimi.

Alessandra Caimi

www.waterwoman.it


Ti potrebbe interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Accetto