Feste di compleanno per i più piccini!

In materia di feste di compleanno, andiamo tutte sul sicuro in maniera molto facile: basta che chiediamo cosa piacerebbe fare ai nostri figli ed il gioco è fatto. E nella maggior parte dei casi avremo una festa di compleanno a tema “cartone animato preferito del momento” con tutti i compagni di scuola di nostro figlio. Ma quando si tratta delle feste di compleanno per i più piccini cosa facciamo?

Chiamatemi antica, ma, finché è possibile, io sono per il divertimento low cost. Quanto erano belle le nostre feste nel salone o nel cortile dell’oratorio durante le quali con una palla, una corda, dei gessetti colorati e un elastico si giocava per ore? E se la torta non ce la faceva la mamma o la nonna era puntualmente quella al limone del Mulino Bianco; altro che cupcakes decorati e torte multipiano fatte dal cake-designer più in voga della città. Adesso paghi (di solito intorno ai 500€) e ti ritrovi con la festa organizzata. Ti trovano la location, ti fanno l’allestimento, pensano loro alla torta, all’animazione e alla mascotte; il tutto seguendo rigorosamente il tema che tu e il tuo bimbo avete scelto.

Tutto molto bello, ma quando si tratta di feste per bimbi piccini, ne vale davvero la pena?

Io direi di no, fermo restando, ovviamente, che ogni mamma è libera di organizzare per il proprio bimbo la festa di compleanno che più le piace.

Secondo il mio parere, le feste di compleanno sono per i bimbi e quindi vanno invitati i bimbi. Eccezion fatta per la prima festa di compleanno, durante la quale il piccolo non si rende nemmeno propriamente conto di essere il festeggiato. Benissimo invitare i nonni, gli zii e qualche amico di famiglia. Lascerei stare i compagni di asilo nido e altri coetanei: a 12 mesi i bimbi hanno esigenze e ritmi diversi, ma tutti amano la loro routine; stravolgerla potrebbe rovinare la festa. L’ideale sarebbe scegliere un ambiente tranquillo, come casa vostra o casa dei nonni oppure un bar di fiducia con una saletta o un angolino tutto per voi. Nessuna preoccupazione per l’allestimento: bastano e avanzano 2 o 3 palloncini gonfiati a elio o una striscia di bandierine di compleanno. Trovate tutto tranquillamente su Amazon o se non siete amanti dello shopping online, da Toys Center potete ritirare i palloncini già gonfiati il giorno della festa ad un piccolo prezzo. Per la torta fate voi o delegate nonni o zii, così sarete certe della genuinità degli ingredienti e non avrete problemi a farne assaggiare un po’ al festeggiato. In questa maniera avrete risparmiato qualche euro.

 

 

Per i 2 anni e per i 3, cambia poco rispetto alla festa per il primo anno. I bimbi sono un po’ più consapevoli di essere i festeggiati e si può dar spazio a più decorazioni, ma consiglierei ancora per qualche anno il fai da te. Per i 2 anni della mia bambina ho comprato tovaglia, tovaglioli, piattini, bicchieri e bandierine di Minnie, e ho fatto gonfiare con elio il numero 2, due palloncini tondi di Minnie con la scritta buon compleanno e un ultimo palloncino con Minnie a figura intera (spesa totale 60€). Mia mamma ha fatto due torte e mio marito è passato in pasticceria a prendere un vassoio di pasticcini. Rispetto al primo compleanno, lascerei più spazio ai bimbi, quindi invitati meno adulti e più piccini, compagni di asilo nido, cuginetti, vicini di casa, figli di amici. Sarebbe utile una location che abbia uno spazio in cui i bimbi siano liberi di correre, giocare e divertirsi. Ottimo il giardino di casa, un terrazzo ampio, o un salone affittato per l’occasione. Se non si hanno a disposizione spazi ampi e non si ha voglia di spendere soldi in affitto di locali appositi si può sempre spegnare le candeline e mangiare la torta in casa per poi andare a giocare al parco (tempo permettendo). I bimbi sono ancora piccoli per l’animazione e possiamo risparmiare ulteriormente, lasciando che si organizzino i loro giochi da soli. A quell’età si divertono con uno scivolo o un’altalena, una casetta, un cavallo a dondolo, una macchinina, una bambola, dei mattoncini, delle costruzioni, una palla o semplicemente correndo per il giardino. Quindi tiriamo fuori i loro giochi e sentiamoci libere di chiacchierare con le altre mamme davanti ad un bel bicchiere di prosecco e buona festa di compleanno ai vostri piccini.

Mamma Alessia


Ti potrebbe interessare anche:

1 commento

  1. La penso esattamente come te. Il primo anno di Martina è stato festeggiato in un locale dove un caro amico ci ha preparato il buffet. Eravamo 60 persone ma tutti familiari e amici di famiglia. Il secondo anno eravamo in pizzeria con quelli più stretti e Martina ha scelto la torta. Per il terzo anno abbiamo optato per un locale per bimbi dove ha festeggiato con i suoi compagni di asilo e così abbiamo fatto fino all’anno scorso. A marzo ha invitato 6 amiche/i più intimi e li ho portati a mangiare una pizza. Man mano crescono e cambiano le preferenze, Non ho mai speso tanto perchè secondo me sono soldi spesi inutilmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Accetto