Come applicare correttamente la maschera per capelli

I capelli hanno bisogno di nutrimento e idratazione continua. Gli agenti atmosferici, il sudore, l’inquinamento, i trattamenti chimici e l’età disperdono il patrimonio naturale dei capelli.
I capelli delle mamme, considerato il costante stato di stress a cui sono sottoposte, subiscono una maggiore aggressione dagli agenti esterni. Inoltre le variazioni ormonali tipiche della gravidanza e del dopo parto si riflettono immediatamente sulla capigliatura, provocando una serie di anomalie che mettono a dura prova il buon umore e l’autostima. Possiamo però restituire ai capelli una parte importante degli elementi persi con una buona maschera. Spesso però il risultato finale viene compromesso da una applicazione sbagliata, che non permette ai principi attivi di agire in profondità.
Vediamo quindi come si applica correttamente una maschera.
Utilizzare piccole quantità di prodotto per volta. Le maschere professionali sono molto concentrate e non hanno bisogno di essere applicate in grandi quantità. Anzi, il loro uso smodato fa più danni che altro, perché appesantiscono i capelli con il risultato che si sporcano prima e che la piega non dura. L’ideale sarebbe utilizzare un cucchiaino da caffè come misurino, per dosare la giusta quantità di prodotto.
Scaldare tra le dita la maschera prima di applicarla. Le maschere hanno una consistenza molto compatta ed è per questo motivo che spesso si esagera nelle dosi. Per evitare sprechi è sufficiente prelevare il prodotto e scaldarlo qualche secondo con i polpastrelli per renderlo più fluido e più facile da applicare su tutti i capelli.
Distribuire la maschera su piccole ciocche di capelli.  Spesso la maschera viene applicata direttamente sull’intera massa dei capelli, con il risultato di avere molto prodotto in alcune zone e molto poco in altre. La distribuzione migliore si ha invece quando si dividono i capelli in piccole ciocche e si applica il prodotto dall’alto verso il basso, senza toccare la radice e insistendo sulle punte. In questo modo la maschera agirà meglio dove ce n’è più bisogno.
Tenere in posa la maschera almeno cinque minuti. I principi attivi della maschera devono avere il tempo di penetrare nei capelli per essere davvero efficaci. Lo shampoo prepara i capelli a ricevere questi principi, ma occorre un certo tempo affinché questi riescano a penetrare e rimangano “intrappolati” all’interno dei capelli. Cinque minuti sono il tempo minimo affinché una maschera reintegri nei capelli gli agenti idratanti e nutrienti di cui hanno bisogno per tornare ad essere lucidi e setosi.
Scegliere il prodotto più adatto alle proprie esigenze. Ci sono una gran varietà di maschere in commercio, ma non tutte vanno bene per i propri capelli. Utilizzare il prodotto sbagliato può farvi ottenere il risultato contrario a quello desiderato. Fatevi consigliare da un parrucchiere professionale, che dopo aver ascoltato le vostre esigenze, farà una diagnosi del capello e vi indicherà il prodotto più adatto alle vostre esigenze.

Elizabeth Tabacco

Parrucchieri Felici


Ti potrebbe interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Accetto