Quell’amore incondizionato e unilaterale..

Arriva quel momento in cui la mamma realizza di conoscere il proprio figlio, almeno un po’.
Arriva dopo i primi mesi o chissà forse anni.
Sì perché il vero problema non è quello di farsi conoscere o riconoscere da te .. io so già bene che tu mi conosci e mi riconosci.
La vera difficoltà è imparare a conoscere te, le tue esigenze, quel che desideri o di cui hai bisogno attimo dopo attimo.
Sì perché una mamma passa nove mesi a chiedersi chi è e come sarà quell’esserino che cresce dentro di lei e, una volta nato, passa una vita intera a chiedersi come diventerà.
Ecco piccolo mio, Tu non hai bisogno di porti queste domande perché è l’amore della madre verso il figlio che è incondizionato e non viceversa.
Una madre ama per quel che è ed accetta incondizionatamente senza aver deciso nulla.
Tu, invece, puoi fare delle scelte, manifestarmi i tuoi desideri e le tue esigenze sin dalla più tenera età, chiedermi di adattarmi a te, di plasmare il mio modo di essere e la mia vita per te.
Parole forti?
Forse, ma è la verità perché pianto dopo pianto, vagito dopo vagito, versetto dopo versetto, sto iniziando a capire come renderti felice, incondizionatamente felice, senza chiederti nulla in cambio.
Perché una mamma non chiede, una mamma non chiede mai, una mamma riceve un sorriso o una carezza e si appaga senza esitazione.

Mamma Flavia


Ti potrebbe interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Accetto