Come insegnare l’inglese ai bambini

Negli ultimi anni, l’insegnamento dell’inglese ai bambini sta diventando oltre che una scelta una vera e proprio necessità. Se vi state chiedendo perché, ecco a voi le risposte.
La realtà che ci circonda è cambiata, sono cambiati gli stimoli e gli input che provengono dal mondo attorno noi questo perché la società si è trasformata, nel corso degli ultimi decenni, divenendo sempre più multietnica e multiculturale.
Nell’epoca della globalizzazione è cambiato anche il mercato del lavoro così come le opportunità di fare business e in questa prospettiva l’inglese assume una posizione di rilievo.
Se fino a poco tempo fa la conoscenza della lingua inglese rappresentava un “arricchimento” personale sicuramente importante ma non indispensabile – tant’è che il numero delle persone bilingue era davvero esiguo, limitato agli interpreti, ai traduttori e a poche altre categorie – oggi la conoscenza della lingua inglese è indispensabile in quasi tutti i settori lavorativi e non è un azzardo affermare che lo sia anche nella propria sfera personale, quindi è molto importante che fin da piccoli i nostri bambini comincino ad avvicinarsi allo studio dell’inglese.
Non dimentichiamo, in ogni caso, che l’apprendimento della lingua straniera avviene comunque sotto forma di gioco. Per i bambini è un momento di divertimento, socialità e di distrazione…
Ellybee è una startup innovativa e interamente made in Italy che ha creato e brevettato un nuovo metodo di apprendimento, grazie all’unione virtuosa tra il cartaceo e la Realtà Aumentata. Particolarmente indicata ai bambini già in età prescolare, sia per una condivisone casalinga che sia a scuola. Imparare l’inglese non è mai stato così divertente!
Il team di Ellybee è formato da esperti nell’insegnamento della lingua inglese, psicologi, sviluppatori, designer ed editori.
Faccio una piccola premessa.
Il cervello di un bambino è un po’ come una nuova confezione di Play-Doh da modellare. E’ malleabile e può prendere la forma che si vuole. Col tempo la pasta diventa un po’ dura e bisogna fare degli sforzi per ottenere gli stessi risultati.
Per questo motivo cerco di aiutare Sofia quanto più possibile ad immagazzinare e “divorare” libri, che grazie alla Realtà Aumentata aiuterà molto più intensamente  a leggere, giocare e parlare in inglese!
Consiglio di farvi un giro sul sito web e di scegliere nello shop online assieme ai vostri bambini lo storia più di vostro interesse su

Children learn English by playing!

 


Ti potrebbe interessare anche:

2 commenti

  1. Mi trovi pienamente d’accordo…è importante insegnare la lingua inglese ai bimbini già da piccolini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Accetto